|  (+39) 080 561 2269      Scrivimi

 

Articoli filtrati per data: Gennaio 2019 - Studio Facchini
Martedì, 22 Gennaio 2019 11:02

Forfettari e sanitari esoneri dalla e-fattura

Dai chiarimenti dell'Agenzia delle entrate forniti nel corso del forum organizzato dal CNDCEC, è stato inequivocabilmente detto che le operazioni sanitarie non sono soggette alla fattura elettronica, neanche se il paziente si oppone alla trasmissione dei dati al Sistema Tessera sanitaria; i contribuenti forfetari, anche comunicando la PEC o il codice destinatario ai propri fornitori, per il ciclo attivo, possono continuare ad emettere fatture cartacee e non hanno alcun obbligo di ricevere dai propri fornitori le fatture in formato elettronico.

Categoria: Attualità
Martedì, 15 Gennaio 2019 12:23

CCIAA: diritto annuale 2019

Il MiSE con nota n. 432856 del 21 dicembre 2018, ha formalizzato gli importi del diritto annuale per i soggetti che si iscrivono nel Registro delle Imprese e nel REA a decorrere dal 1° gennaio 2019. Con decreto del 22 maggio 2017, “Incremento della misura del diritto annuale per gli anni 2017 – 2018 e 2019”, e pubblicato sulla G.U. n. 149 del 28 giugno 2017, il MiSE ha autorizzato la maggiorazione del diritto annuale del 20%. La maggiorazione va applicata al montante ridotto del 50% per effetto dell’art. 28 del D.L. 24 giugno 2014, n. 90 convertito, con modificazioni, con L. 11 agosto 2014, n.114. In sostanza restano invariati rispetto allo scorso anno.

Categoria: Attualità

Sono state diramate le regole per pagare il bollo sulle fatture elettroniche (in GU del 7 gennaio 2019).  E' stabilito che il pagamento dell bollo sulle e-fatture emesse in ciascun trimestre solare deve essere effettuato entro il giorno 20 del primo mese successivo. Il pagamento deve essere effettuato mediante F24 con modalità esclusivamente telematiche. L’Agenzia delle entrate renderà nota la somma dovuta sulla base dei dati presenti nelle e-fatture inviate attraverso il Sistema di interscambio (SdI). Il pagamento può essere effettuato mediante il servizio presente nell’area riservata, con addebito su conto corrente bancario o postale, oppure utilizzando il modello F24 predisposto dalle Entrate.

Categoria: Attualità

Viene introdotta una ecotassa sulle vetture inquinanti con emissioni di CO2 superiori a determinati limiti, e viene incentivato l’acquisto di autovetture nuove a basse emissioni. A chi acquista in Italia, anche in locazione finanziaria, un veicolo elettrico o ibrido nuovo, di potenza inferiore o uguale a 11kW (categorie L1 e L3) e rottama un veicolo delle stesse categorie di cui è proprietario o utilizzatore da almeno dodici mesi, spetta un contributo pari al 30% del prezzo di acquisto, fino a un massimo di 3mila euro, nel caso in cui il veicolo consegnato per la rottamazione sia della categoria euro 0, 1 e 2.

Categoria: Attualità
Giovedì, 03 Gennaio 2019 12:29

Legge di bilancio 2019: parte II

Accise carburanti: bloccato l’aumento delle accise per il 2019 e rimodulati gli aumenti previsti a partire dal 2020. Non c'è traccia dell'eliminazione delle accise più vecchie ..... Deducibilità Imu immobili strumentali: aumentata al 40% la percentuale di deducibilità dalle imposte sui redditi dell’Imu dovuta sugli immobili strumentali. Riporto delle perdite per i soggetti Irpef: indipendentemente dal regime contabile adottato, viene modificata la disciplina allineando il relativo regime fiscale a quello previsto per i soggetti Ires. Mantenimento cani guida: elevata a 1.000 euro la misura della detrazione forfetaria relativa alle spese sostenute dai non vedenti per il mantenimento dei cani guida. Tassazione agevolata degli utili reinvestiti: dal 2019 le imprese che incrementano i livelli occupazionali ed effettuano investimenti in beni strumentali materiali nuovi possono, sussistendo le condizioni, applicare un’aliquota Ires più bassa (- 9 punti percentuali). Ires enti non a scopo di lucro e Iacp: viene abrogata la riduzione alla metà dell’Ires; il calcolo dell’acconto per il 2019 deve essere effettuato considerando, come imposta del periodo precedente, quella risultante dall’applicazione della nuova disciplina.Viene istituita l’imposta sui servizi digitali con aliquota del 3%. Sono interessati i soggetti esercenti attività d’impresa che, singolarmente o a livello di gruppo, nel corso di un anno solare realizzano congiuntamente: un ammontare complessivo di ricavi ovunque realizzati non inferiore a 750 milioni di euro; un ammontare di ricavi derivanti da servizi digitali realizzati in Italia non inferiore a 5,5 milioni di euro.

Categoria: Attualità
Giovedì, 03 Gennaio 2019 12:20

La legge di bilancio 2019: gli interventi

Di seguito si espongono alcuni interventi della legge di bilancio 2019. Clausola di salvaguardia Iva: bloccati gli aumenti delle aliquote Iva per il 2019 e rimodulati gli aumenti per gli anni successivi. Aliquota Iva su dispositivi medici a base di sostanze normalmente utilizzate per cure mediche, per la prevenzione delle malattie e per trattamenti medici e veterinari: 10%. Aliquota Iva prodotti di panetteria: 4% anche per alcuni ingredienti utilizzati per la preparazione del pane (destrosio e saccarosio, grassi e oli alimentari industriali ammessi dalla legge, cereali interi o in granella e semi, semi oleosi, erbe aromatiche e spezie di uso comune).

Categoria: Attualità
Mercoledì, 02 Gennaio 2019 12:07

Nuovo tasso legale dal 1° gennaio 2019

Dal 1° gennaio 2019 varia il tasso di interesse legale: aumenta allo 0,8% contro l’attuale 0,3%.

Categoria: Attualità

Articoli in evidenza