|  (+39) 080 561 2269      Scrivimi

 

Articoli filtrati per data: Maggio 2018 - Studio Facchini

Scade il 31 maggio il termine per l’invio della comunicazione periodica delle liquidazioni IVA relativa al I trimestre 2018.

Categoria: Adempimenti

Per chi ha concluso i lavori prima del 30 marzo 2018, il termine dei 90 giorni, previsto per la trasmissione all’Enea della documentazione necessaria per poter usufruire della detrazione Irpef, decorre a partire dalla stessa data. È quanto si legge sul sito dell’Enea. Lo slittamento del termine è dovuto al fatto che il portale d’invio “Finanziaria 2018”, attraverso cui trasmettere i dati, è attivo proprio dallo scorso 30 marzo. Pertanto, “considerando che l’indisponibilità del sito costituisce causa di forza maggiore”, il termine dei 90 giorni “decorre dal 30 marzo 2018”.

Categoria: Adempimenti
Mercoledì, 23 Maggio 2018 10:45

Acconto Imu 2018

Il 18 giugno scade il termine di versamento dell’acconto IMU 2018. Si calcola a tutte le fattispecie in cui non trova applicazione una causa di esenzione dall’imposta; si considerano le aliquote e le detrazioni deliberate nel 2017; ove il Comune abbia già deliberato le aliquote IMU per il 2018, il contribuente può (facoltà) farvi riferimento per il pagamento dell’acconto. Tra le novità si ricordano: il blocco dell’aumento del carico impositivo rispetto al 2015, salvo Comuni fusi o in dissesto finanziario; l’aggiornamento dei coefficienti da utilizzare per gli immobili accatastati/accatastabili categoria D, privi di rendita catastale, posseduti da imprese e distintamente contabilizzati.

Categoria: Adempimenti
Mercoledì, 16 Maggio 2018 12:37

Rottamazione: end of time

Cala il sipario sulla rottamazione bis. E sebbene non sia arrivata la proroga, la partita si potrebbe riaprire secondo indiscrezioni. La richiesta di proroga è arrivata dal Consiglio nazionale dell'ordine dei consulenti del lavoro; ma anche dall'Unione giovani dottori commercialisti: "Abbiamo chiesto che slitti almeno di qualche giorno la scadenza fissata per il 15 maggio sulla piattaforma dell'Agenzia delle entrate, che sta ancora funzionando a singhiozzo e rende quantomeno lento e difficoltoso l'invio delle adesioni".

Categoria: Adempimenti

Sono in scadenza gli interpelli per le società di comodo. Considerato il termine per l’invio della dichiarazione dei redditi fissato il 31/10, la presentazione dell’interpello deve avvenire entro la fine del mese di maggio, cosi da ricevere per tempo la risposta dell’Agenzia. Si ricorda che il nuovo comma 3 dell’art, 11 dello Statuto contribuente ha previsto che l’Amministrazione debba fornire il parere: entro 90 giorni dalla ricezione dell’istanza da parte dell’ufficio competente per gli interpelli ordinari, sia puri che qualificatori; entro 120 giorni per tutte le altre tipologie di istanze. Viene confermata la regola del silenzio assenso, già prevista nella precedente formulazione.

Categoria: Adempimenti

Il termine per presentare lo spesometro relativo al primo trimestre 2018 scade il 31 maggio. E' possibile inviarlo con cadenza semestrale, quindi entro il 1° ottobre; nel caso sarà comprensivo sia del primo sia del secondo trimestre 2018. Tale facoltà non ha modalità attuative, né è sottoposta all’esercizio di opzione o comunicazione. Si deve, pertanto, fare riferimento al comportamento concludente del contribuente che, omessa legittimamente la presentazione dello spesometro trimestrale, ne presenti uno entro il 1° ottobre 2018, con i dati dei primi due trimestri. Si attende un intervento dell’Agenzia delle Entrate che confermi la correttezza dell’operato del contribuente e la disapplicazione delle sanzioni per omessa presentazione dello spesometro trimestrale.

Categoria: Adempimenti

Domani, 15 maggio 2018, scade il termine per la presentazione dell'istanza di definizione agevolata. Gli importi dovuti verranno resi noti dall’Agenzia delle Entrate-Riscossione entro il 30 giugno 2018 con una comunicazione contenente i bollettini suddivisi in base al numero di rate indicate nel modello DA-2000/17.

Categoria: Adempimenti

Per presentare la domanda di rottamazione è sufficiente riempire e consegnare, entro il prossimo 15 maggio, il modello DA 2000/17, che Agenzia delle entrate-Riscossione da ottobre scorso ha pubblicato sul proprio portale e ha messo a disposizione presso tutti gli sportelli. Nella prima parte occorre indicare i dati anagrafici del dichiarante; il secondo riquadro è riservato alle cartelle e agli avvisi che si vogliono “rottamare”. È necessario, quindi, riportare l’elenco riepilogativo oppure specificare il numero dei singoli atti da definire. La sezione successiva presente nel modulo, riferita all’identificativo del carico, deve essere compilata solo se si vuole aderire alla rottamazione esclusivamente per alcuni dei debiti contenuti nelle cartelle di pagamento indicate nel precedente riquadro. Nell’eventualità si scelga di definire solo alcuni dei debiti contenuti nei ruoli della cartella di pagamento occorrerà riportare il relativo numero di riferimento, desumibile alla voce “Estremi dell’atto” della sezione “Dati identificativi” della medesima cartella. Sul sito di Agenzia delle entrate-Riscossione è disponibile la Guida completa alla compilazione del Modello.

Categoria: Adempimenti

Da ieri 7 maggio, è entrato in vigore il nuovo orario prolungato degli sportelli di Agenzia delle entrate-Riscossione: gli sportelli degli uffici di Roma, Napoli, Milano e Torino, infatti, saranno a disposizione del pubblico fino alle 16,15, mentre in altre 113 città l’orario sarà esteso fino alle 14,15, cioè un’ora in più. Gli sportelli saranno aperti in via straordinaria anche sabato 12 maggio per garantire maggiore assistenza ai contribuenti in vista della scadenza del 15 maggio fissata dalla legge per aderire alla definizione agevolata.

Categoria: Adempimenti

Articoli in evidenza