|  (+39) 080 561 2269      Scrivimi

 

Articoli filtrati per data: Maggio 2018 - Studio Facchini

Ecco un quadro di sintesi delle principali aliquote Iva applicabili alla commercializzazione di prodotti florovivaistici e specifici destinati all’attività di giardinaggio. Piante aromatiche in vaso: si applica l’aliquota Iva del 5% esclusivamente per le piante allo stato vegetativo di basilico, rosmarino e salvia (n. 1-bis Tabella A, parte II-bis, Dpr 633/72). Escluse dalla fruizione dell’aliquota ridotta del 5% le cessioni in vaso di menta, alloro, maggiorana, origano e prezzemolo, per le quali si applica l’aliquota ordinaria, attualmente pari al 22%. Semi, spore e frutti da sementa: è applicabile l’aliquota del 10%. Bulbi, tuberi, radici tuberose, zampe e rizomi, allo stato di riposo vegetativo, in vegetazione o fioriti, comprese le talee e le marze: aliquota del 10%. Fiori e boccioli di fiori recisi, per mazzi o per ornamenti: aliquota del 10%. Fogliami, foglie, rami e altre parti di piante, erbe, muschi e licheni, per mazzi o per ornamenti, freschi: aliquota del 10%. Concimazione: aliquota ridotta del 4%. I prodotti fitosanitari scontano, invece, l’aliquota del 10%. Organismi utili per la lotta biologica: aliquota ridotta del 4%. Materiale vario da giardinaggio: aliquota ordinaria del 22%.

Categoria: Fisco

Equipro è il servizio web disponibile sul portale di Agenzia delle entrate-Riscossione, per mezzo del quale i contribuenti possono delegare il proprio professionista a svolgere una serie di attività online, come il pagamento, la rateizzazione e anche la presentazione e la gestione della domanda di definizione agevolata (“rottamazione” delle cartelle, introdotta dal Dl 148/2017). La scadenza per aderire alla definizione agevolata, che consente ai contribuenti di pagare l’importo residuo delle somme dovute senza corrispondere le sanzioni e gli interessi di mora, è fissata dalla legge al prossimo 15 maggio.

Categoria: Fisco
Mercoledì, 02 Maggio 2018 12:47

Bonus arredo: la detrazione non si trasferisce

Il bonus mobili relativo ad immobili oggetto di ristrutturazione non può essere trasferito ad un altro soggetto distinto da quello che ha sostenuto inizialmente la spesa (CM 17/E/2015).

Categoria: Fisco
Mercoledì, 02 Maggio 2018 12:47

Spesometro: dati correggibili entro il 6 luglio

Dallo scorso 24 aprile e fino al 6 luglio prossimo  è possibile correggere/integrate i dati dello spesometro del secondo semestre 2017 pagando le sanzioni in misura piena ridotte a 1/9 per effetto del ravvedimento operoso.

Categoria: Fisco
Pagina 4 di 4

Articoli in evidenza