|  (+39) 080 561 2269      Scrivimi

 

Articoli filtrati per data: Febbraio 2018 - Studio Facchini

Come previsto dalla legge di Bilancio 2018, per le fatture di energia elettrica con scadenza successiva al 1° marzo, nei casi di rilevanti ritardi nella fatturazione da parte dei venditori o nella fatturazione di conguagli per la mancata disponibilità di dati effettivi per un periodo particolarmente rilevante, il cliente potrà eccepire la prescrizione breve (2 anni) e pagare soltanto gli ultimi 24 mesi fatturati. Lo prevede la delibera n. 97/2018/R/com di Arera, l'autorità di regolazione per l'energia.

Categoria: Attualità

E' in rialzo la richiesta di abitazioni in Italia. Nel quarto trimestre del 2017 il numero di agenzie che hanno mediato la compravendita di almeno un immobile è aumentato e le giacenze degli incarichi a vendere sono diminuite. Questo a discapito di un aumento del numero di agenti immobiliari che segnalano pressioni al ribasso sul fronte delle quotazioni. Lo si legge nel sondaggio congiunturale sul mercato delle abitazioni in Italia, realizzato dalla Banca d’Italia, in collaborazione con Tecnoborsa e con l’Osservatorio del Mercato immobiliare dell’Agenzia delle entrate.

Categoria: Attualità

Salgono dell'1,1% gli assegni erogati dai comuni nel 2018 a favore delle famiglie in condizioni economiche disagiate. Per l'anno 2018 l'assegno mensile di maternità vale 342,62 euro, quello per il nucleo familiare, sempre su base mensile e in misura intera, 142,85 euro. I limiti Isee per il diritto alle prestazioni sono fissati rispettivamente a 17.141,45 euro (assegno maternità) e 8.650,11 euro (assegno nucleo familiare). I valori sono indicati nel comunicato del dipartimento delle politiche della famiglia della presidenza del consiglio dei ministri, pubblicato nella GU del 13 febbraio.

Categoria: Attualità
Giovedì, 15 Febbraio 2018 09:52

100 mila avvisi per la precompilata

Il 730 precompilato soggetto a controllo: sono stati recapitati 100 mila avvisi. Il 28 gennaio sono partite dall'Agenzia delle entrate le lettere che danno conto delle anomalie nella compilazione delle prime dichiarazioni precompilate elaborate nel 2015. Ora i Caf avranno tempo fino al 28 febbraio per preparare la documentazione che conferma la bontà della dichiarazione o riconoscere l'errore rimediando con una dichiarazione rettificativa. Il termine della risposta, comunque, essendo il primo anno dei controlli con le nuove procedure legate alla precompilata, non è tassativo e presenta un margine di tolleranza.

Categoria: Attualità

Anche per il 2018 restano invariati gli importi dei canoni di abbonamento speciale per la detenzione di uno o più apparecchi adatti alla ricezione delle trasmissioni radio televisive in esercizi pubblici in locali aperti al pubblico o comunque fuori dall’ambito familiare o che li impiegano allo scopo di lucro diretto o indiretto. Lo stabilisce il decreto del 21 dicembre 2017 del ministero dello Sviluppo economico, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 33 del 9 febbraio scorso.

Categoria: Attualità
Martedì, 13 Febbraio 2018 15:58

Elenchi Intrastat 2018: le istruzioni

Sono disponibili le nuove istruzioni per la compilazione degli elenchi Intrastat relativi al 2018: sono state approvate dall’Agenzia delle dogane (di concerto con l’Agenzia delle entrate e d’intesa con l’Istat) con la determinazione n. 13799 dell’8 febbraio 2018.

Categoria: Attualità
Venerdì, 09 Febbraio 2018 15:45

Immobiliari abusivi: sanzioni severe

Sono previste sanzioni fino a 50 mila euro e sequestro degli immobili dove si svolge l'attività per i consulenti immobiliari che esercitano in modo abusivo. È quanto affermato dalla Fiaip (Federazione italiana agenti immobiliari professionali), che ha diffuso una nota con la quale viene analizzato l'effetto del ddl Lorenzin verso gli agenti immobiliari, in particolare la parte del disegno di legge che inasprisce le sanzioni per l'esercizio abusivo della professione, andando a modificare l'articolo 348 del codice penale.

Categoria: Attualità
Giovedì, 08 Febbraio 2018 15:41

Crediti d'imposta: bonus librerie

I co. da 319 a 321 introducono - a decorrere dal 2018 – un credito d’imposta a favore degli esercenti attività commerciali operanti nel settore della vendita al dettaglio di libri in esercizi specializzati: con codice “47.61” (commercio al dettaglio di libri in esercizi specializzati); con codice “47.79.1” (commercio al dettaglio di libri di seconda mano). L’importo del credito è parametrato agli importi pagati a titolo di IMU, TASI e TARI con riferimento ai locali dove si svolge l'attività di vendita, nonché alle eventuali spese di locazione” ovvero ad altre spese individuate dal MIBACT, anche in relazione all’assenza di librerie nel territorio comunale. In ogni caso, l’importo spettante non può essere superiore a: 20.000 euro per gli esercenti librerie non ricomprese in gruppi editoriali dagli stessi direttamente gestite; 10.000 euro per gli esercenti librerie diverse da quelle di cui al alinea precedente. È demandata al MIBACT l’emanazione di un apposito Decreto contenente le modalità attuative dell’agevolazione.

Categoria: Attualità
Giovedì, 08 Febbraio 2018 15:40

Abbonamento trasporto pubblico

Il co. 28, L. 205/2017 introduce la nuova lett. i-de- cies) al co. 1 dell’art. 15, D.P.R. 917/1986 al fine di consentire la detrazione IRPEF per le spese relative all’abbonamento al trasporto pubblico. Viene anche modificato l’art. 51, D.P.R. 917/1986 per inserire detti servizi tra quelli che possono essere inseriti in un piano di welfare aziendale. Viene poi riconosciuta la detrazione IRPEF pari al 19% delle spese sostenute, anche nell’interesse dei soggetti a carico, per l’acquisto di abbonamenti ai servizi di trasporto pubblico locale e regionale e in- terregionale per un importo non superiore a 250 euro.

Categoria: Attualità
Martedì, 06 Febbraio 2018 09:57

False comunicazioni del Fisco ancora via email

Un nuovo alert per i contribuenti: molti cittadini stanno ricevendo delle e-mail apparentemente a firma Agenzia Entrate o AGENZIA ENTRATE GOV. Poche parole e un oggetto molto generico, come “Acconti” o “F24 ACCONTI”. Non provengono dall’Amministrazione finanziaria e contengono un collegamento a una pagina che fa scaricare un programma malevolo.

Categoria: Attualità