|  (+39) 080 561 2269      Scrivimi

 

Articoli filtrati per data: Ottobre 2018 - Studio Facchini

La rottamazione offre una terza chance anche a chi ha aderito alla rottamazione bis e non ha rispettato il piano delle scadenze. Il mancato pagamento delle rate di luglio, settembre (ed eventualmente ottobre) può essere recuperato, in un'unica soluzione, entro il prossimo 7 dicembre. Lo ha precisato l’Agenzia delle Entrate/riscossione con una nota sul proprio sito in conformità a quanto disposto dall'art. 4 del Decreto fiscale (Dl 119/2018). L'Agenzia delle Entrate/riscossione invierà, poi, entro il 30 giugno 2019, una nuova comunicazione con il differimento dell’importo residuo da pagare ripartito in 10 rate di pari importo (5 anni) con scadenza il 31 luglio e il 30 novembre di ciascun anno, a partire dal 2019. Gli interessi saranno calcolati nella misura dello 0,3%.

Categoria: Fisco

La rottamazione di bollo auto e multe stradali può essere di due tipi: la cancellazione totale del debito ma soltanto in caso di cartella notificata da Equitalia tra il 2000 e il 2010 e di importo non superiore a 1.000 euro; la nuova rottamazione ter (da richiedere secondo le norme) che consentirà di versare l’importo dovuto con una rateizzazione lunga, 5 anni, senza l’applicazione di sanzioni e interessi.

Categoria: Fisco

I debiti di importo residuo fino a 1.000 euro (comprensivo di capitale, interessi per ritardata iscrizione a ruolo e sanzioni), risultanti dai singoli carichi affidati agli agenti della riscossione dal 1° gennaio 2000 al 31 dicembre 2010 sono automaticamente annullati.

Categoria: Fisco

Le società e associazioni sportive dilettantistiche, iscritte nel Registro Coni, possono avvalersi della dichiarazione integrativa speciale per tutte le imposte dovute e per ciascun anno di imposta, nel limite complessivo di 30.000 euro di imponibile annuo, nonché della definizione agevolata degli atti del procedimento di accertamento e della definizione agevolata delle liti pendenti dinanzi alle Commissioni tributarie.

Categoria: Fisco
Venerdì, 26 Ottobre 2018 10:20

Decreto fiscale: norme sulla pace fiscale

Tra gli strumenti previsti dalla pace fiscale il contribuente può scegliere tra: definizione agevolata dei pvc consegnati entro la data di entrata in vigore del decreto (e per i quali non è stato ancora notificato un avviso di accertamento o ricevuto un invito al contraddittorio). Al fine è necessario presentare una dichiarazione per regolarizzare le violazioni constatate nel verbale in materia di imposte sui redditi e relative addizionali, contributi previdenziali e ritenute, imposte sostitutive, Irap, imposta sul valore degli immobili all’estero, imposta sul valore delle attività finanziarie all’estero e Iva;  definizione agevolata degli atti del procedimento di accertamento (avvisi di accertamento, avvisi di rettifica e di liquidazione, atti di recupero, inviti al contraddittorio e accertamenti con adesione, notificati o sottoscritti entro la data di entrata in vigore del decreto). Al fine è necessario effettuare il pagamento (in un’unica soluzione o a rate) delle sole imposte dovute; definizione agevolata dei carichi affidati all’agente della riscossione (rottamzione ter) per i carichi affidati agli agenti della riscossione dal 1° gennaio 2000 al 31 dicembre 2017.

Categoria: Fisco
Martedì, 16 Ottobre 2018 10:38

730 integrativo entro il 25 ottobre

Il 730 integrativo deve essere presentato entro il prossimo 25 ottobre. Sono interessati coloro che hanno riscontrato, nel modello già inviato, errori che non incidono sulla determinazione dell’imposta dovuta ovvero la cui correzione determina un maggior credito rimborso o un minor debito. Il 730 integrativo deve essere presentato da un intermediario, anche se il modello originario era stato presentato tramite il sostituto d’imposta, o era stato trasmesso direttamente tramite il sito internet dell'Agenzia delle entrate.

Categoria: Fisco
Venerdì, 12 Ottobre 2018 10:53

Question time fattura elettronica

In risposta all’interrogazione n. 5-00672 nella quale si chiedeva un rinvio dell'introduzione dell'obbligo della fatturazione elettronica per le piccole e medie imprese, Agenzia delle entrate ha detto un secco no, perchè sarebbe piuttosto complicata la gestione a livello tecnico sia per gli intermediari, sia per l'Agenzia stessa.

Categoria: Fisco

In risposta ad un interpello, l’Agenzia Entrate ha ribadito il termine iniziale da cui far decorrere quello di decadenza (48 mesi) per la presentazione delle istanze di rimborso per gli acconti d’imposta. Vanno distinti due casi: se fin dall’origine non c'era debenza, decorre dei singoli versamenti degli acconti, diversamente dal termine di versamento del saldo.

Categoria: Fisco

C’è tempo fino al 31 ottobre per utilizzare l'istituto della remissione in bonis e versare la sanzione fissa di 250 euro. La remissione in bonis è un ravvedimento operoso che consente di inviare comunicazioni e dati all’Agenzia delle Entrate o esercitare opzioni per l’accesso a regimi fiscali agevolativi anche oltre il termine di scadenza. Per aderirvi è necessario versare la sanzione con modello F24 elide; i codici tributo utili sono 8114” denominato “Sanzione di cui all’art. 11, comma 1, d.lgs. n. 471/1997, dovuta ai sensi dell’articolo 2, comma 1, del d.l. n. 16/2012 - REMISSIONE IN BONIS”; “8115” denominato “Sanzione di cui all’art. 11, comma 1, d.lgs. n. 471/1997, dovuta ai sensi dell’articolo 2, comma 2, del d.l. n. 16/2012 - REMISSIONE IN BONIS 5 per mille”.

Categoria: Fisco
Mercoledì, 10 Ottobre 2018 11:15

Privacy: Faq del Garante

Aggiornate alcune Faq del Garante della privacy con particolare riferimento ai seguenti aspetti: cosa è il registro dei trattamenti, e soggetti tenuti alla sua redazione; le informazioni che deve contenere; la modalità di conservazione e aggiornamento; il registro del responsabile.

Categoria: Fisco
Pagina 1 di 3

Articoli in evidenza