|  (+39) 080 561 2269      Scrivimi

 

Attualità

La risoluzione 71/E dell’Agenzia delle entrate espone le nuove scadenze dei pagamenti rateali delle imposte dei soggetti Isa. Titolari di partita Iva: 30 settembre, 16 ottobre, 16 novembre. Non titolari di partita Iva: 30 settembre, 31 ottobre, 2 dicembre. Per non titolari di partita IVA si intendono i soggetti per i quali si applicano gli ISA (come per l’appunto coloro che partecipano a società, associazioni e imprese). Restano esclusi dalla proroga invece i lavoratori dipendenti e pensionati.
Martedì, 06 Agosto 2019 18:34

Proroga dei versamenti da Redditi 2019

Con la RM 71/2019 di ieri l'Agenzia fa il punto della situazione in merito al nuovo calendario dei versamenti delle imposte (Redditi, IRAP e IVA), dopo la proroga introdotta dal Decreto Crescita per i soggetti interessati dagli ISA. Ad integrazione di quanto esposto nei giorni precedenti si specifica che, nel caso in cui non si sia proceduto ad un versamento rateale, sarà sufficiente conguagliare quanto dovuto entro il 30 settembre senza alcuna maggiorazione dello 0,4%, né interessi di rateazione.
L'Ocse ha pubblicato un nuovo manuale (online) sulla lotta al riciclaggio e terrorismo. Il manuale è stato elaborato e rivisto in relazione alle singole amministrazioni fiscali, affinché possano adattarlo al loro contesto nazionale, tenendo conto dei diversi ruoli che vi rivestono in relazione alla segnalazione di transazioni insolite o sospette o in caso di ricevimento di tali segnalazioni e, più in generale, rispetto ai poteri effettivi di cui possono far uso investigando sui reati di riciclaggio di denaro e di…
L’Agenzia delle Entrate metterà a disposizione dei contribuenti che non hanno ancora a disposizione il registratore telematico, nell’area riservata del portale Fatture e Corrispettivi, i servizi telematici per la trasmissione dei dati dei corrispettivi giornalieri nei tempi utili indicati dal decreto crescita, senza incorrere nelle sanzioni. Le novità, in un provvedimento del direttore dell’Agenzia del 4 luglio 2019.
Il Ministero dell’Economia e delle finanze ha indicato i nuovi tassi effettivi globali medi, praticati dalle banche e dagli intermediari finanziari, ai sensi della legge sull’usura, da applicare nel periodo  dal 1° luglio e fino al 30 settembre 2019. La tabella dei tassi è allegata al D.M. 25 giugno 2019, pubblicato nella GU del 29 giugno 2019.
Confermato il nuovo termine per la rottamazione delle cartelle e il saldo e stralcio. La nuova deadline è il 31 luglio 2019. Le domande potranno essere presentate da chi ha ricevuto cartelle nel periodo compreso tra il 2000 e il 2017. Il pagamento delle somme può essere effettuato in unica soluzione, entro il 30 novembre 2019, o nel numero massimo di 17 rate consecutive.
Il Decreto crescita è stato convertito in legge. In sintesi i provvedimenti compresi: super-ammortamento, revisione mini Ires, proroga della rottamazione e saldo e stralcio, modifiche al calendario dei versamenti, proroga al 30 settembre per gli Isa, modifiche al regime dei forfetari, tempo più lungo per presentare la dichiarazione dei redditi, mini-tassa agli sportivi, ecoincentivi.
Sono stati pubblicati il 24 giugno gli elenchi dei vincitori del concorso per navigator. Sul sito ANPAL tutti i nomi dei selezionati, a breve arriverà una comunicazione via mail con le istruzioni dell’iter. Se c’è la necessità di indicare nuovi contatti, bisogna inviare in tempi brevi una comunicazione all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..
Giovedì, 13 Giugno 2019 16:12

Saldo e stralcio: la riapertura

Il saldo e stralcio delle cartelle per i contribuenti in difficoltà economica è stato riaperto con dead line 31 luglio 2019, come la rottamazione ter. I contribuenti “morosi” con valore del modello ISEE inferiore a 20.000 euro, vedranno cancellati interessi e sanzioni e anche una parte della quota capitale del debito. E’ previsto un pagamento anche a rate, dal 2019 al 2021, con aliquote pari al 16%, al 20% e al 35%. Per i contribuenti in crisi da sovraindebitamento, l’importo…
Vista la “riapertura” della possibilità di rottamazione cartelle e saldo e stralcio al 31 luglio, si riepilogano le procedure di adesione. La rottamazione ter è stata introdotta dall’articolo 3 del decreto fiscale collegato alla Legge di Bilancio 2019 e prevede regole simili a quelle delle due precedenti definizioni agevolate. Sono ammessi i debiti risultanti da carichi affidati agli agenti della riscossione tra il 1° gennaio 2000 e il 31 dicembre 2017. La rottamazione riguarderà anche bollo auto, superbollo e multe.…
Mercoledì, 05 Giugno 2019 17:10

Entrate tributarie primo quadrimestre 2019

Nel primo quadrimestre del 2019 le entrate tributarie sono state positive. Dal consueto bollettino pubblicato da dipartimeto delle Finanze si legge di un incremento di 1.219 milioni di euro, pari all’1%, rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.
La proroga di rottamazione e saldo e stralcio potrebbe essere concessa fino a fine ottobre. E’ pronto un emendamento al decreto legge crescita, che prevede una riapertura termini abbastanza breve. Questa proroga non comprenderebbe un'estensione della definizione agevolata anche al 2018, che potrebbe, invece, vedere la luce nel 2020.
Pagina 1 di 18