|  (+39) 080 561 2269      Scrivimi

 

Lavoro

L'INPS informa (circolare 51 dell’11 aprile 2019) della rivalutazione degli assegni familiari e assegni di maternità dei comuni: 144,42 euro ai nuclei familiari, e 346,39 euro alle mamme. Cambiano anche i requisiti economici per richiederli: ANF limite ISEE pari a 8.745,26 euro; assegno di maternità limite ISEE pari a euro 17.330,01.
Mercoledì, 10 Aprile 2019 12:48

Autoliquidazione Inail 2018/2019

Sono state diramate dall’Inail (nota n. 5354 del 3 aprile 2019) le istruzioni operative riguardanti l’Autoliquidazione 2018/2019; sono aggiornate le tariffe vigenti dal 1° gennaio 2019.
E' fissato un nuovo limite Isee per bonus terzo figlio e assegno di maternità dei Comuni. L’assegno al nucleo familiare INPS riconosciuto dai Comuni alle famiglie con almeno tre figli sarà pari a 144,42 euro al mese a partire dal 1° gennaio 2019, l’assegno di maternità dei Comuni a 346 euro. Il valore Isee 2019 è fissato in 8.745,26 euro.
Sono state approvate e sono operative le nuove tariffe Inail ridotte del 32%. La "certificazione" è avvenuta con la registrazione dei decreti interministeriali il 26 marzo da parete della Corte dei Conti.
Venerdì, 29 Marzo 2019 11:22

CU Inail scaricabile dal 1° aprile

La CU Inail sarà disponibile dal 1° aprile. I lavoratori che nel corso del 2018 hanno percepito somme dall’Istituto potranno scaricare il modello o richiederne il rilascio a CAF autorizzati ol contact center INAIL.
Lunedì prossimo 1° aprile (il 31 è domenica) scade il termine per la consegna a dipendenti e pensionati della CU 2019.  La Certificazione deve essere consegnata all’interessato in duplice copia, vale anche l’invio in formato elettronico. In caso di consegna agli eredi del sostituito deceduto, è obbligatorio il cartaceo; idem in caso di rapporto cessato.
Dal 1° aprile cambia la modalità di richiesta degli assegni familiari all'Inps. La procedura diventa online; lo ha comunicato l'Istituto con la circolare n. 45 del 20 marzo 2019. La nuova procedura è denominata: modulo ANF/DIP SR 16 online.
Lunedì, 25 Marzo 2019 11:11

Lavoro: il contratto di sostituzione

Il contratto di sostituzione è stato istituito per consentire ai datori di lavoro di "sostituire" lavoratori in maternità, in congedo di maternità, parentale o di paternità. E' previsto uno sgravio contributivo del 50%. Sono contratti a tempo determinato e possono essere anche stipulati anche mediante agenzia. Vi possono accedere solo le imprese con meno di 20 dipendenti.
Mercoledì, 20 Marzo 2019 12:53

CU INPS 2019: la messa a disposizione

Con avviso dato il 18 marzo l'INPS ha comunicato della messa a disposizione per pensionati e disoccupati della CU 2019. La si può scaricare online, anche presso CAF e Patronati, oppure richiedere direttamente presso gli uffici dell'Istituto. Per scaricarla online è necessario munirsi di codice Pin o credenziali SPID.
Mercoledì, 13 Marzo 2019 09:39

Premi Inail 2019: novità entro il 31 marzo

I premi Inail si pagheranno con il sistema "bonus malus", che prevederà sconti per le aziende con pochi infortuni. La novità arriva dalla legge di bilancio, che si era prefissata di ridurre il cuneo fiscale. Il testo del dm non è ancora stato pubblicato in via ufficiale, ma entro il 31 marzo 2019 l’Inail dovrà rendere disponibili le basi di calcolo del premio, che bisognerà versare in autoliquidazione entro il 16 maggio.
Ieri è scaduto il termine (perentorio) di presentazione delle CU 2019 ordinarie. Evenutali errori possono essere corretti entro il prossimo 12 marzo. La trasmissione della CU 2019  per le certificazioni contenenti esclusivamente redditi esenti o non dichiarabili mediante la dichiarazione dei redditi precompilata può essere effettuate entro il 31 ottobre.
Con la circolare n. 36 del 5 marzo 2019, l'INPS espone le regole riguardo il riscatto della laurea e dei contributi. Si tratta della "pace contributiva" introdotta dal decreto n. 4/2019 (reddito di cittadinanza e pensioni). Nel documento vengono chiariti non solo i requisiti previsti ma anche le regole per il calcolo dell’onere da riscatto, ovvero il costo che sarà necessario sostenere per la valorizzazione dei periodi non coperti da contribuzione. Il decreto, però, attende ancora l’ok della Camera.
Pagina 1 di 15