|  (+39) 080 561 2269      Scrivimi

 

Lavoro

L’Ispettorato del Lavoro si è espresso con la nota n. 9943/2019 sulla responsabilità solidale negli appalti. Il committente, che ha erogato gli stipendi ai lavoratori invece che l’appaltante, resta obbligato al versamento dei contributi INPS per 10 anni (termine di prescrizione ordinaria) e non 2 come prevede il termine della responsabilità solidale.
I beneficiari di prestazioni pensionistiche e previdenziali INPS, dallo scorso 15 ottobre, possono fare richiesta per il 2020 di applicazione dell’aliquota maggiore degli scaglioni annui di reddito e/o di rinuncia, in misura totale o parziale, alle detrazioni d’imposta, di cui all’articolo 13 del TUIR.  Lo ha comunicato l’Istituto con una nota sul proprio sito. Le richieste dovranno essere inviate tramite il servizio online Detrazioni fiscali - domanda e gestione.
Martedì, 08 Ottobre 2019 12:54

DisColl: requisiti per fare domanda

Per fare domanda di disoccupazione collaboratori (DisColl), basterà aver versato un mese di contributi nell’anno. Nel messaggio n. 3606 del 4 ottobre 2019, l’INPS rende operative le nuove norme introdotte dal Dl n. 101 del 3 settembre 2019. Il nuovo requisito contributivo sarà applicabile agli eventi di perdita involontaria del lavoro verificatisi a partire dal 5 settembre 2019. La domanda DisColl deve essere presentata entro 68 giorni dalla data di cessazione del contratto di collaborazione.
La Direzione Generale dell'INPS ha assicurato che a breve, tra fine settembre e metà ottobre, sarà disponibile la piattaforma che consentirà agli intermediari di inserire le domande di assegno nucleo familiare per conto dei dipendenti delle aziende in delega.
Con il messaggio n. 3247/2019, l'Inps dette le istruzioni, ai datori di lavoro colpiti dagli eventi sismici verificatisi nelle regioni Lazio, Marche, Umbria e Abruzzo in data 24 agosto 2016, 26 e 30 ottobre 2016 e 18 gennaio 2017, per la ripresa dei versamenti contributivi. L’articolo 23, comma 1, lett. e-ter), del Dl n. 32/2019, convertito, con modificazioni, dalla legge n. 55/2019 ha disposto che gli adempimenti e i versamenti contributivi sospesi vengano effettuati, senza applicazione di sanzioni e interessi,…
E' stato pubblicato sulla GU n. 207 del 4 settembre 2019 il Dl n. 101 del 3 settembre 2019 recante le disposizioni per la protezione economica e normativa di alcune categorie di lavoratori particolarmente deboli, quali i riders, i lavoratori precari, i lavoratori socialmente utili e di pubblica utilità e i lavoratori con disabilità.
Lunedì, 02 Settembre 2019 10:36

RdC: oggi al via la nuova fase

Oggi è partita la seconda fase del reddito di cittadinanza: i beneficiari saranno convocati per siglare il Patto per il lavoro. A segnalare l’avvio della nuova fase è l’Anpal Servizi. Con una nota sul proprio sito, l’Agenzia ricorda come il beneficiario del sussidio debba collaborare con l’operatore del CPI addetto alla redazione del bilancio delle competenze e rispettare gli impegni previsti, tra i quali quello di accettare almeno una di tre offerte di lavoro congrue (una in caso di rinnovo).
Martedì, 06 Agosto 2019 18:33

Lavoro: il rinnovo del contratto dei medici

Rinnovato il contratto dei medici. L’accordo riguarda circa 130.000 medici e dirigenti del Servizio Sanitario Nazionale. Tra gli aggiornamenti: un aumento medio procapite di 200 euro al mese; aumento della parte fissa di tutte le posizioni professionali con riconoscimento delle carriere; i giovani medici appena assunti godranno di una retribuzione fissa di posizione di almeno 1500 euro al mese; l’indennità di guardia notturna raddoppia da 50 euro a 100 per notte, 120 per chi lavora nel pronto soccorso. Dopo il…
L’INPS informa che si sono verificati nuovi tentativi fraudolenti attraverso l’invio di email con contenuti apparentemente attribuibili all’Istituto. Nello specifico le segnalazioni pervenute riferiscono di una email, inviata attraverso diversi indirizzi di posta certificata (PEC) non appartenenti all’Istituto, che avvisa di presunte irregolarità nel versamento di contributi. Il testo della email si conclude con l’invito a cliccare su un link per accedere al dettaglio delle dichiarate irregolarità dal quale non si accede, in realtà, a nessun indirizzo ufficiale dell’INPS. Anzi…
E' stato rivalutato l’assegno di incollocabilità: dal 1° luglio 2019 ammonta a 262,06 euro. A stabilirlo il decreto del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali n. 48 del 15 maggio 2019, registrato dalla Corte dei Conti in data 27 maggio 2019 e adottato sulla base della determinazione presidenziale dell’INAIL n. 121 del 10 aprile 2019. L’assegno di incollocabilità spetta agli invalidi per infortunio sul lavoro di età non superiore a 65 anni impossibilitati a beneficiare dell’assunzione obbligatoria.
Martedì, 21 Maggio 2019 11:06

ANF: nuove tabelle da luglio

L'INPS, con la circolare n. 66 del 17 maggio 2019, ha pubblicato le nuove tabelle ANF a valere dal 1° luglio 2019 ed il 30 giugno 2020. I limiti di reddito da considerare per il calcolo degli assegni familiari, gli ANF, sono rivalutati ogni anno, in base alla variazione dell’indice ISTAT dei prezzi al consumo. La variazione percentuale tra il 2017 ed il 2018 è stata pari al +1,1%.
Il Ministero del Lavoro e delle politiche Sociali ha pubblicato, il 14 maggio 2019, il DM n. 10 del 25 gennaio 2019 che interessa il "Fondo di sostegno per i familiari delle vittime di gravi infortuni sul lavoro". Il decreto ridetermina gli importi dei benefici del Fondo.
Pagina 1 di 16