|  (+39) 080 561 2269      Scrivimi

 

I Comuni, nel corso del corrente anno d'imposta, possono mantenere, con espressa deliberazione del Consiglio comunale, la stessa maggiorazione Tasi già confermata per gli anni 2016, 2017 e 2018.

La legge di bilancio, riguardo l'Irap, abroga la deduzione, per un importo fino a 15mila euro su base annua, per ogni lavoratore dipendente a tempo indeterminato impiegato nel periodo d’imposta nelle regioni Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia; l'importo era aumentato a 21mila euro per le lavoratrici e per i lavoratori di età inferiore ai 35 anni. Abrogato anche il credito d’imposta del 10% previsto a favore dei soggetti che determinano il valore della produzione netta ai sensi degli articoli da 5 a 9 del Dlgs 446/1997 e che non si avvalgono di lavoratori dipendenti.

Viene stabilita, a favore di contribuenti che versano in una grave e comprovata situazione di difficoltà economica (Isee non superiore a 20 mila euro), l'estinzione dei debiti tributari, diversi da quelli oggetto dello stralcio fino a 1.000 euro previsto dal Dl 119/2018, affidati all’agente della riscossione dal 1° gennaio 2000 al 31 dicembre 2017 e derivanti dall’omesso versamento delle imposte risultanti dalle dichiarazioni annuali e dalle attività di controllo automatico delle dichiarazioni stesse, nonché dall’omesso versamento dei contributi.

Viene introdotta una ecotassa sulle vetture inquinanti con emissioni di CO2 superiori a determinati limiti, e viene incentivato l’acquisto di autovetture nuove a basse emissioni. A chi acquista in Italia, anche in locazione finanziaria, un veicolo elettrico o ibrido nuovo, di potenza inferiore o uguale a 11kW (categorie L1 e L3) e rottama un veicolo delle stesse categorie di cui è proprietario o utilizzatore da almeno dodici mesi, spetta un contributo pari al 30% del prezzo di acquisto, fino a un massimo di 3mila euro, nel caso in cui il veicolo consegnato per la rottamazione sia della categoria euro 0, 1 e 2.

Mercoledì, 09 Gennaio 2019 16:11

Acconto imposta: cedolare secca

Dal 2021 l’acconto dovuto per la cedolare secca, attualmente fissato al 95%, viene innalzato al 100%.

Giovedì, 03 Gennaio 2019 12:29

Legge di bilancio 2019: parte II

Accise carburanti: bloccato l’aumento delle accise per il 2019 e rimodulati gli aumenti previsti a partire dal 2020. Non c'è traccia dell'eliminazione delle accise più vecchie ..... Deducibilità Imu immobili strumentali: aumentata al 40% la percentuale di deducibilità dalle imposte sui redditi dell’Imu dovuta sugli immobili strumentali. Riporto delle perdite per i soggetti Irpef: indipendentemente dal regime contabile adottato, viene modificata la disciplina allineando il relativo regime fiscale a quello previsto per i soggetti Ires. Mantenimento cani guida: elevata a 1.000 euro la misura della detrazione forfetaria relativa alle spese sostenute dai non vedenti per il mantenimento dei cani guida. Tassazione agevolata degli utili reinvestiti: dal 2019 le imprese che incrementano i livelli occupazionali ed effettuano investimenti in beni strumentali materiali nuovi possono, sussistendo le condizioni, applicare un’aliquota Ires più bassa (- 9 punti percentuali). Ires enti non a scopo di lucro e Iacp: viene abrogata la riduzione alla metà dell’Ires; il calcolo dell’acconto per il 2019 deve essere effettuato considerando, come imposta del periodo precedente, quella risultante dall’applicazione della nuova disciplina.Viene istituita l’imposta sui servizi digitali con aliquota del 3%. Sono interessati i soggetti esercenti attività d’impresa che, singolarmente o a livello di gruppo, nel corso di un anno solare realizzano congiuntamente: un ammontare complessivo di ricavi ovunque realizzati non inferiore a 750 milioni di euro; un ammontare di ricavi derivanti da servizi digitali realizzati in Italia non inferiore a 5,5 milioni di euro.

Giovedì, 03 Gennaio 2019 12:20

La legge di bilancio 2019: gli interventi

Di seguito si espongono alcuni interventi della legge di bilancio 2019. Clausola di salvaguardia Iva: bloccati gli aumenti delle aliquote Iva per il 2019 e rimodulati gli aumenti per gli anni successivi. Aliquota Iva su dispositivi medici a base di sostanze normalmente utilizzate per cure mediche, per la prevenzione delle malattie e per trattamenti medici e veterinari: 10%. Aliquota Iva prodotti di panetteria: 4% anche per alcuni ingredienti utilizzati per la preparazione del pane (destrosio e saccarosio, grassi e oli alimentari industriali ammessi dalla legge, cereali interi o in granella e semi, semi oleosi, erbe aromatiche e spezie di uso comune).

Mercoledì, 02 Gennaio 2019 12:07

Nuovo tasso legale dal 1° gennaio 2019

Dal 1° gennaio 2019 varia il tasso di interesse legale: aumenta allo 0,8% contro l’attuale 0,3%.

Venerdì, 14 Dicembre 2018 12:37

Il Decreto Fiscale è Legge

Pubblicato il decreto fiscale, tra le novità si conferma la fattura elettronica. Tra gli esoneri vengono comprese le associazioni sportive dilettantistiche in regime forfettario legge 398/1991 che nel periodo d’imposta precedente hanno conseguito proventi fino a 65mila euro. I soggetti che inviano i dati al Sistema tessera sanitaria (medici, farmacisti, veterinari eccetera) sono esonerati, con riferimento alle informazioni già trasmesse, dall’obbligo di emettere fattura elettronica.

Venerdì, 14 Dicembre 2018 11:59

Credito d’imposta per le librerie: attuazione

Con provvedimento AE del 12 dicembre 2018, sono state definite le regole di fruizione del credito d'imposta librerie. Il bonus è concesso in favore dei venditori al dettaglio di libri, nuovi e usati, in esercizi specializzati, parametrato agli importi pagati a titolo di Imu, Tasi e Tari (Dm 23 aprile 2018 -  Tax credit librerie).

Pagina 6 di 88

Articoli in evidenza