|  (+39) 080 561 2269      Scrivimi

 

I contribuenti che nel 2019 operano nel regime di contabilità forfettario, per godere della riduzione Inps contributiva, devono comunicare la propria adesione entro il termine perentorio del 28 febbraio 2019. Per coloro che già operavano in forfettario nel 2018, invece, il regime contributivo agevolato si continua ad applicare anche nel 2019, salvo che vogliano espressemante rinunciarvi.

Giovedì, 14 Febbraio 2019 11:36

Versamento del saldo Iva 2018

Termini per il versamento del saldo Iva 2018: entro il 18 marzo 2019 (il 16 cade di sabato), in unica soluzione o rateizzato; entro il 1° luglio 2019 (il 30 giugno cade di domenica), in unica soluzione o rateizzato, con applicazione della maggiorazione (totale) dell'1,6%; entro il 31 luglio 2019 aumentandolo ancora dello 0,40% rispetto alla somma dovuta al 1° luglio.

Giovedì, 14 Febbraio 2019 11:36

Condomini: comunicazione entro il 28 febbraio

Gli amministratori di condominio devono, entro il 28 febbraio, inviare telematicamente i dati: delle spese sostenute nel 2018 sulle parti comuni condominiali; degli interventi di ristrutturazione edilizia, riqualificazione energetica o acquisto mobili/elettrodomestici I dati da trasmettere sono stati implementati dal provvedimento del 6 febbraio 2019.

Mercoledì, 13 Febbraio 2019 17:48

Contributi lavoro domestico 2019

L'Inps ha reso noti gli importi e le scadenze dei contributi per lavoro domestico (circolare n. 16 del 01/02/2019). Eccoli: senza contributo addizionale, fino a 8,06 euro - retribuzione convenzionale pari a 7,13 euro, contributo orario pari a 1,42 euro; oltre 8,06 e fino a 9,81 euro - retribuzione convenzionale pari a 8,06 euro, contributo orario pari a 1,61 euro; oltre 9,81 euro - retribuzione convenzionale pari a 9,81 euro, contributo orario pari a 1,96 euro; orario di lavoro superiore a 24 ore settimanali - retribuzione convenzionale pari a 5,19 euro, contributo orario pari a 1,04 euro. Con contributo addizionale per i rapporti di lavoro a tempo determinato: fino 8,06 euro - retribuzione convenzionale pari a 7,13 euro, contributo orario pari a 1,52 euro; oltre 8,06 e fino a 9,81 euro - retribuzione convenzionale pari a 8,06 euro, contributo orario pari a 1,72 euro; oltre 9,81 euro - retribuzione convenzionale pari a 9,81 euro, contributo orario pari a 2,10 euro; orario di lavoro superiore a 24 ore settimanali - retribuzione convenzionale pari a 5,19 euro, contributo orario pari a 1,11 euro. Scadenze: 10 aprile/10 luglio/10 ottobre/10 gennaio.

L'Agenzia delle entrate ha chiarito che la correzione degli errori commessi nelle fatture elettroniche, da parte dei contribuenti mensili, possono essere sanati senza sanzioni entro il 18 febbraio 2019, termine per la liquidazione periodica IVA di gennaio.

L'Agenzia delle entrate ha aggiornato le guide casa per i lavori di ristrutturazione, alla luce delle novità introdotte dalla recente legge di bilancio. Sono disponibili sul sito istituzionale: “Ristrutturazioni edilizie: le agevolazioni fiscali”, “Bonus mobili ed elettrodomestici”, “Le agevolazioni fiscali per il risparmio energetico”.

I contribuenti che sono "transitati" nel regime forfettario godono, oltreché della tassazione agovolata, anche di alcune semplificazioni fiscali. Se il soggetto forfetario non tiene conto di queste semplificazioni, o le "dimentica", rischia di perdere il regime di favore. Infatti un comportamento concludente potrebbe indicare la volontà di uscire dal regime optando per il regime semplificato o ordinario.

L'INPS ha reso disponibile sul proprio sito una nuova funzionalità  per il calcolo aliquote contributive. Si tratta di un'applicazione che consente di simulare il calcolo dell'aliquota contributiva per i lavoratori del settore privato; è possibile visualizzare l'aliquota, la tipologia di Azienda e le caratteristiche del dipendente.

Sono state definite dal CNDCEC le regole tecniche in materia di antiriciclaggio rivolte agli iscritti all’Albo. I cardini principali vertono su: valutazione del rischio, adeguata verifica della clientela, conservazione dei documenti, dei dati e delle informazioni. Le regole saranno vincolanti tra sei mesi.

Martedì, 12 Febbraio 2019 10:51

Bonus Renzi 2019

Il "bonus Renzi" è attivo anche per il 2019, essendo diventato strutturale. I beneficiari sono i lavoratori dipendenti, e assimilati, con reddito annuo (2018) fino a 26.600 euro; possono ricevere in totale fino a 960 euro ripartite su base mensile. Non ha diritto al bonus chi non supera il limite della "no tax area" pari a 8.174 euro di reddito annuo. Il bonus spetta anche a colf e badanti osservando le regole specifiche del settore.

Pagina 2 di 88

Articoli in evidenza