|  (+39) 080 561 2269      Scrivimi

 

Martedì, 02 Aprile 2019 12:06

SRL: i versamenti in conto capitale

Prassi molto usata sono i versamenti in conto capitale nelle Srl. L'operazione serve per rimpinguare le casse della società, in vista di qualsivoglia necessità. Civilisticamente non sono disciplinati da alcuna disposizione di legge specifica; possono essere effettuati in contanti, o anche in natura. Dal punto di vista fiscale è applicabile l’art. 88 c. 4 del Tuir, che non li configura come sopravvenienze attive, confermando, tra l'altro, la legittimità dell'operazione.

La dichiarazione Iva 2019 complica la vita ai contribuenti e agli addetti ai lavori in caso di presenza di credito annuale e mancati versamenti periodici. Dalle istruzioni si legge che gli omessi versamenti periodici impediscono l’esposizione del credito Iva, o ne riducono l’ammontare. Come operare? L'interessato potrà comunque utilizzare il credito "ridotto" in compensazione per effettuare il ravvedimento dell’Iva a debito non versata in occazione delle liquidazioni periodiche; successivamente dovrà presentare una dichiarazione correttiva nei termini o integrativa dopo la scadenza (fissata il 30 aprile) ed esporre il credito totale.

Martedì, 02 Aprile 2019 12:05

Dichiarazioni: la compensazione dei crediti

Per poter effettuare la compensazione dei crediti derivanti dalla dichiarazioni dei redditi, a volte è necessario il visto di conformità. Lo si deve apporre sempre per crediti superiori a 5.000 euro annui. Ne sono esentati solo i contribuenti che applicano gli ISA e che conseguono un determinato livello di affidabilità fiscale, nei seguenti limiti: per un importo non superiore a 50.000,00 euro annui relativamente all’IVA e per un importo non superiore a 20.000,00 euro annui relativamente alle imposte dirette e all’IRAP.

Martedì, 02 Aprile 2019 12:05

Bonus asilo nido 2019

Per ottenere il bonus asili nido, che prevede un assegno fino a 1.500 euro di importo, è necessario presentare domanda all'Inps. Tra i requisiti per fare domanda non sono previsti limiti di reddito, l'età del bambino deve essere compresa tra 0 e 3 anni, ed è necessario trasmettere i documenti di spesa. Le istruzioni per la presentazione della domanda sono contenute all'interno della circolare Inps del 31 gennaio 2019.

Lunedì, 01 Aprile 2019 11:53

Formazione continua revisori legali

Ai fini della formazione professionale degli iscritti negli albi dei dottori commercialisti e degli esperti contabili, per il riconoscimento dell’equipollenza della formazione già assolta come revisore legale sono stati aggiornati degli allegati n. 1 e 2 del protocollo d’intesa MEF–CNDCEC. Lo ha comunicato il CNDCEC con l'informativa n. 26 del 27 marzo 2019.

Con l’approvazione del Dl 4/2019 (decretone), le misure proposte dal Governo in tema pensionistico sono in vigore da oggi. Sono tante le novità che riguardano il reddito di cittadinanza e la riforma previdenziale. Tra queste: l’eliminazione del tetto d’età per il riscatto agevolato della laurea, lo stop delle finestre per i lavori gravosi e la possibilità per coloro che decideranno di aderire a quota 100 di di richiedere l’anticipo del trattamento di fine rapporto fino a 45 mila euro. Riguardo il reddito di cittadinanza sono più flessibili i criteri d’accesso per le famiglie con disabili ed è stato introdotto un minimo retributivo di 858 euro per verificare la congruità dell’offerta di lavoro.

L’Agenzia delle Dogane, con una nota del 25 marzo 2019, ha ricordato che il 30 aprile è il termine ultimo per l'invio della dichiarazione dei consumi di carburante (gasolio) effettuati nel 1° trimestre 2019. La dichiarazione è utile per fuire dei benefici fiscali previsti nel settore del trasporto.

Venerdì, 29 Marzo 2019 11:22

CU Inail scaricabile dal 1° aprile

La CU Inail sarà disponibile dal 1° aprile. I lavoratori che nel corso del 2018 hanno percepito somme dall’Istituto potranno scaricare il modello o richiederne il rilascio a CAF autorizzati ol contact center INAIL.

La Cassa di previdenza dei Dottori commercialisti e degli Esperti contabili informa che non sarà possibile accedere alla rottamazione ter per i contributi non versati dai propri iscritti. Per evitare incertezze sta inviando comunicazioni dirette con l'informativa che non è prevista né la rottamazione ter, né la disciplina del saldo e stralcio cartelle.

L’Inps ha diffuso un comunicato, il 27 marzo 2019, di tentativi di truffa a suo nome tramite e-mail o telefono. Viene richiesto di aggiornare le proprie coordinate bancarie o altri dati sensibili da parte di presunti operatori dell’Istituto. Si tratta una truffa e si consiglia agli utenti di non accedere al link e di non fornire telefonicamente dati sensibili.

Pagina 9 di 100

Articoli in evidenza