|  (+39) 080 561 2269      Scrivimi

 

Giovedì, 28 Febbraio 2019 11:31

MUD: il nuovo modello

Il DPCM del 24 dicembre 2018 è stato pubblicato sulla GU del 22 febbraio 2019. Il decreto approva novità riguardo il MUD relativo ai rifiuti prodotti e gestiti nel 2018. La scadenza di trasmissione è fissata al 22 giugno 2019, le omissioni sono sanzionate: per invii entro i 60 gg successivi la sanzione varia da 26 a 160 euro, oltre sale da 2.600 a 15.500 euro.

Entro domani 28 febbraio, le tipografie autorizzate alla stampa di documenti fiscali e coloro che sono autorizzati a effettuarne la rivendita, devono inviare la comunicazione annuale dei dati relativi alle forniture fatte ai rivenditori e agli utilizzatori dei documenti nell’anno precedente. La comunicazione va effettuata in via telematica, direttamente o tramite intermediari abilitati, utilizzando il servizio Entratel o Fisconline.

Martedì, 26 Febbraio 2019 12:04

Tassa annuale libri sociali: scadenza 2019

Entro il prossimo 18 marzo (il 16 cade di sabato) le società di capitali sono tenute al versamento della tassa annuale di concessione governativa per la vidimazione dei libri sociali. Il versamento è legato all’ammontare del capitale sociale al 1° gennaio c.a. Ammonta a: € 309,87, se non è superiore a € 516.456,90; € 516,46 se superiore € 516.456,90.

L'Inps smentisce ogni voce di ritardo del termine per la presentazione della domanda del reddito di cittadinanza. Lo fa con un comunicato del 26 febbraio in cui si legge: "che sono pronte le procedure informatiche per ricevere le domande relative al reddito di cittadinanza, come programmato dal 6 marzo 2019. Si smentiscono le notizie date da organi di stampa specializzata circa un ritardo nella predisposizione della procedura".

ADC e ANC vogliono proporre uno sciopero collettivo della categoria nel periodo compreso tra il 29 aprile e il 3 maggio 2019. Le motivazioni sono insite in una crisi molto profonda e radicata, appesantita dalle continue incertezze del sistema fiscale, vedi la latitanza del provvedimento ufficiale con il quale viene disposto lo slittamento dei termini per l’invio dello spesometro e le problematiche legate alla fatturazione elettronica.

Ad oggi manca ancora la conferma ufficiale della proroga annunciata dal MEF riguardante la scadenza prossima (28 febbraio) per esterometro, operazioni di gennaio, e spesometro 2° semestre 2018.

Con il comunicato stampa del 21 febbraio 2019, l'Agenzia delle entrate informa che stanno circolando delle email con oggetto del tipo “Notifica in merito a debito. Atto N. xxxxxxxxx” provenienti da un mittente denominato “Servizi finanziari”. I messaggi avvertono gli utenti di un presunto debito e invitano a consultare una lettera allegata, recando in calce i riferimenti telefonici reali di uffici dell’Agenzia delle Entrate. Il documento allegato ai messaggi è un VIRUS INFORMATICO. L’Agenzia è estranea all’invio di queste false comunicazioni e invita i cittadini a cestinare immediatamente queste email e, comunque, a non aprire file allegati o cliccare su eventuali collegamenti web sospetti.

Giovedì, 21 Febbraio 2019 11:33

Scadenze: Lipe a fine mese

A differenza di spesometro ed esterometro, la comunicazione Lipe non è stata prorogata e deve essere inviata entro il 28 febbraio. Interessati sono i soggetti passivi Iva, le operazioni da comunicare sono quelle relative al quarto trimestre del 2018, il modello “Comunicazione liquidazioni periodiche Iva”.

Giovedì, 21 Febbraio 2019 11:32

Elenchi intrastat: obbligo di trasmissione

L’obbligo di trasmissione degli elenchi intrastat resta in essere nonostante l'avvento della fattura elettronica. Dal 1° gennaio 2019, l’obbligo di comunicazione mensile dei modelli INTRA 2bis e INTRA 2quater compete ai soggetti passivi che hanno effettuato acquisti di beni intracomunitari per importi trimestrali pari o superiori a 200.000 euro e ai soggetti passivi che hanno effettuato acquisti di servizi intracomunitari per importi trimestrali pari o superiori a 100.000 euro.

Giovedì, 21 Febbraio 2019 11:32

Agevolazioni: detrazioni fiscali "energia plus"

In tema di bonus per risparmio energetico, si segnala il contratto di servizio energia plus. Si tratta di una tipologia contrattuale introdotta dal Dl n. 115/2018 ed è finalizzato al conseguimento del risparmio energetico di condomini ed edifici privati. Con il contratto energia Plus viene affidato a terzi il compito di progettare, valutare ed effettuare i lavori necessari per conseguire risparmio energetico. Al contribuente è riconosciuta la detrazione derivante dall’ecobonus in un’unica soluzione.

Pagina 7 di 94