|  (+39) 080 561 2269      Scrivimi

 

L’Agenzia delle entrate avverte che sono state segnalate false mail, apparentemente provenienti dall’assistenza catastale e ipotecaria dell’Agenzia ( Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. ). Si tratta di una mail, che contiene il logo delle Entrate, con la quale si comunica una fantomatica “notifica di rimborsi fiscali”, per il riconoscimento dei quali occorre scaricare un modulo allegato all’e-mail. I messaggi non giungono da un indirizzo direttamente collegato all’Agenzia e nascondono un evidente tentativo di truffa. Le Entrate raccomandano, quindi, di eliminarli immediatamente e di non cliccare sui collegamenti presenti, che contengono virus pericolosi.

Venerdì, 20 Luglio 2018 11:05

Civis operativo in tutta Italia

Il “Civis istanze autotutela locazioni” è attivo su tutto il territorio nazionale. Con questo servizio di assistenza online, il contribuente, che ha ricevuto un avviso di liquidazione per il pagamento di imposte relative a un contratto di locazione, potrà chiedere, con un click, il riesame dell’atto ed essere aggiornato sullo stato di lavorazione della sua richiesta. Per accedere al servizio è sufficiente essere abilitati a Fisconline o Entratel e selezionare il link ”Istanze di autotutela locazioni”.

Sono detraibili nella misura del 19% i compensi erogati agli addetti all’assistenza personale, nell’ipotesi di non autosufficienza nel compimento degli atti di vita quotidiana. La detrazione spetta anche nel per i familiari non fiscalmente a carico.

Il 18 luglio 2018, il Senato ha approvato il disegno di legge di conversione del Dl n. 79/2018 che prevede la proroga al 1° gennaio 2019 dell’entrata in vigore dell’obbligo di emissione della fattura elettronica per le cessioni di carburante per autotrazione presso gli impianti stradali di distribuzione. Il testo passa ora all’esame della Camera; entro il 27 agosto deve essere convertito in legge.

Novità in vista per le partite Iva: il sito pmi.it evidenzia come il Ministero dell’Economia stia studiando un provvedimento che escluda i contribuenti minimi che rientrano nel nuovo regime forfettario dall’obbligo di fatturazione elettronica e che allarghi la platea di coloro che possono fruire dell’aliquota agevolata al 15% (5% per le startup), alzandoil tetto di ricavi annui da 50mila a 65mila.

L'Inps ha comunicato (messaggio n. 2876) che sono stati predisposti i modelli F24 da utilizzare per il versamento dei contributi da parte degli iscritti alla Gestione artigiani e commercianti per il 2018.  I modelli F24 saranno disponibili, in modalità precompilata, all’interno del “Cassetto previdenziale per artigiani e commercianti”, nella sezione “Posizione assicurativa” - “Dati del modello F24”. Gli interessati, inoltre, potranno consultare anche il prospetto di sintesi degli importi dovuti con le relative scadenze e le causali di pagamento.

La Legge di Bilancio 2017 ha riconosciuto a decorrere dall'anno 2018, agli esercenti che operano nella vendita al dettaglio di libri in esercizi specializzati con codice ATECO principale 47.61 o 47.79.1, un credito di imposta. Il Mibac ha  reso disponibili la modulistica e la guida alla compilazione della domanda per la presentazione delle richieste per il riconoscimento del credito di imposta, sul portale dedicato taxcredit.librari.beniculturali.it. Le domande potranno essere presentate entro il 30/9/2018 alle ore 12:00.

Sono stati stabiliti dal Mef gli importi dei benefici fiscali riconosciuti agli autotrasportatori per il 2018. La deduzione forfetaria ammonta a 38,00 euro per ogni trasporto effettuato dall’imprenditore oltre il territorio comunale, resta invariata la percentuale del 35% per quelli interni. L’Agenzia delle entrate chiarisce, inoltre, come e dove queste somme debbano essere indicate nella dichiarazione dei redditi 2018. Confermata anche la misura del bonus, fino a 300 euro per ciascun veicolo, per il recupero del contributo al Ssn. Va indicato in compensazione in F24 con il codice tributo 6793.

Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 161 del 13 luglio il decreto legge n. 87/2018. Ecco una panoramica delle misure in vigore. I professionisti sono fuori dalla “scissione dei pagamenti”, il meccanismo secondo cui, per le cessioni di beni e le prestazioni di servizi effettuate nei confronti di amministrazioni pubbliche, sono direttamente queste ultime a versare all’erario la relativa Iva. La novità opera con riferimento alle operazioni per le quali la fattura è emessa dopo il 14 luglio 2018 (data di entrata in vigore del decreto).

Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 161 del 13 luglio il decreto legge n. 87/2018. Ecco una panoramica delle misure in vigore. Misure per il contrasto alla ludopatia con l'aumento della misura del prelievo erariale unico su slot machine e videolottery: dal 1° settembre, l’aliquota di tassazione passerà, rispettivamente, dal 19 al 19,25% e dal 6 al 6,25%. Un ulteriore incremento di 0,25 punti percentuali è programmato a partire dal 1° maggio 2019: da quella data, il Preu si attesterà al 19,5% per le slot e al 6,5% per le Vlt.

Pagina 1 di 71

Articoli in evidenza