|  (+39) 080 561 2269      Scrivimi

 

La Direzione Generale dell'INPS ha assicurato che a breve, tra fine settembre e metà ottobre, sarà disponibile la piattaforma che consentirà agli intermediari di inserire le domande di assegno nucleo familiare per conto dei dipendenti delle aziende in delega.

Il 30 settembre scade il termine per regolarizzare le iscrizioni degli enti del volontariato interessati a partecipare al riparto della quota del 5 per mille dell’Irpef per l’esercizio finanziario 2019. Sono coinvolti gli enti che non hanno assolto in tutto o in parte entro i termini di scadenza gli adempimenti prescritti per l’ammissione al contributo.

Con la legge di conversione del Decreto Crescita è ritornato l'obbligo di denuncia iniziale per la vendita di alcolici, soppresso nel 2017. La decorrenza parte dal 30 giugno 2019 e interessa gli esercizi pubblici, gli esercizi di intrattenimento pubblico e ricettivi e i rifugi alpini. L’adempimento è comunque assorbito dalla comunicazione al SUAP, modificata per le attività di vendita e somministrazione di alcolici.

Con il messaggio n. 3247/2019, l'Inps dette le istruzioni, ai datori di lavoro colpiti dagli eventi sismici verificatisi nelle regioni Lazio, Marche, Umbria e Abruzzo in data 24 agosto 2016, 26 e 30 ottobre 2016 e 18 gennaio 2017, per la ripresa dei versamenti contributivi. L’articolo 23, comma 1, lett. e-ter), del Dl n. 32/2019, convertito, con modificazioni, dalla legge n. 55/2019 ha disposto che gli adempimenti e i versamenti contributivi sospesi vengano effettuati, senza applicazione di sanzioni e interessi, in unica soluzione entro il 15 ottobre 2019 o mediante rateizzazione fino ad un massimo di 120 rate mensili di pari importo con il versamento delle prime cinque rate entro il 15 ottobre.

Venerdì, 06 Settembre 2019 11:32

ISA: pronto il pacchetto informatico

E' stato finalmente ultimato il pacchetto informatico per l'allegazione degli ISA al modello Redditi 2019. Si ricorda che i termini di versamento sono stati spostati dal 30 giugno al 30 settembre 2019 per i contribuenti che esercitano attività per le quali sono stati approvati gli Isa, mentre la dichiarazione dei redditi per il periodo di imposta 2018 può essere presentata fino al 2 dicembre 2019.

I genitori non possono ripartire liberamente tra loro la detrazione per i figli a carico in base alla convenienza economica; in caso di genitori non legalmente ed effettivamente separati,  l’Agenzia delle entrate ha chiarito che la detrazione va ripartita per legge nella misura del 50% ciascuno. Questa regola generale può essere derogata solo nel caso in cui i genitori si accordino per attribuire l’intera detrazione a quello dei due che possiede il reddito complessivo di ammontare più elevato.

E' stato pubblicato sulla GU n. 207 del 4 settembre 2019 il Dl n. 101 del 3 settembre 2019 recante le disposizioni per la protezione economica e normativa di alcune categorie di lavoratori particolarmente deboli, quali i riders, i lavoratori precari, i lavoratori socialmente utili e di pubblica utilità e i lavoratori con disabilità.

Giovedì, 05 Settembre 2019 12:45

Novità fisco: cuneo fiscale e bonus Renzi

Tra i punti da definire dal nuovo Governo, il cuneo fiscale e la destinazione (definitiva) del bonus Renzi. L'intervento sul cuneo fiscale dovrà tener conto delle risorse disponibili (23 miliardi di euro sono investiti dalla sterilizzazione dell'aumento Iva), tra le ipotesi si pensa ad una sua riduzione con un'estensione del bonus Renzi anche agli incapienti e una rimodulazione degli importi.

Giovedì, 05 Settembre 2019 12:45

APE sociale: possibile proroga al 2020

E' un'ipotesi che il nuovo Governo pensi ad una proroga dell'APE sociale al 2020. L'APE sociale è un ammortizzatore che consente ai lavoratori con 63 anni di età di andare in pensione con 30 anni di contributi versati.

Il decreto crescita (n. 34/2019) dispone che: per i contratti di locazione di immobili abitativi stipulati dal 1° gennaio 2020 sarà possibile non tassare i canoni eventualmente non percepiti dal locatore già dal momento dell’intimazione di sfratto per morosità/ingiunzione di pagamento, senza attendere la conclusione della procedura di sfratto. La procedura non opera per i contratti stipulati fino al 31 dicembre 2019.

Pagina 1 di 101

Articoli in evidenza