|  (+39) 080 561 2269      Scrivimi

 

Venerdì, 20 Ottobre 2017 12:21

Lavoro: detrazioni per il tempo determinato

Con la Risoluzione 127/E del 17 ottobre 2017, l’Agenzia delle Entrate conferma la possibilità di accesso alle detrazioni per quel contratto di lavoro a tempo determinato (di dodici mesi) a cavallo tra due anni contributivi. In particolare, nel secondo anno, è possibile calcolare le detrazioni tenendo conto anche del periodo dell'anno precedente per il quale il dipendente, avendo percepito solo parte della retribuzione maturata, non ha potuto beneficiarne.

Venerdì, 20 Ottobre 2017 12:20

Stretta sulle compensazioni: deleghe congelate

30 gg di sospensione delle deleghe di pagamento per la stretta sulle compensazioni. L'Agenzia delle entrate potrà sospendere i pagamenti che riguardano le compensazioni se, che presentano profili di rischio per controllare l'utilizzo del credito. Se all'esito del controllo il credito risulta correttamente utilizzato la delega si dà per eseguita e le compensazioni e i versamenti contenuti sono considerati effettuati alla data della loro effettuazione. Se l'esame segnala profili di rischio, la delega di pagamento non è eseguita e i versamenti e le compensazioni si considerano non effettuati.

Venerdì, 20 Ottobre 2017 12:20

Dichiarazione IVA precompilata

La dichiarazione Iva sarà precompilata. La novità arriva dallo schema di legge di Bilancio 2018 che nel capitolo fatturazione elettronica introduce la novità per i dichiarativi delle piccole imprese e dei professionisti, a partire dal 2019. Il Fisco digitale prevede: "un programma di assistenza online basato sui dati delle operazioni acquisti con le fatture elettroniche con le comunicazioni delle operazioni transfrontaliere nonché sui dati dei corrispettivi acquisiti telematicamente, ai soggetti passivi dell'Iva".  I soggetti che saranno d'accordo con i dati messi a disposizione dall'Agenzia delle entrate nella precompilazione non avranno l'obbligo della tenuta dei registri di fatture e corrispettivi.

Giovedì, 19 Ottobre 2017 12:14

In GU l'Ape volontario

Pubblicato sulla GU del 17 ottobre il DPCM del 4 settembre scorso, che attua l’Ape volontario e che è entrato in vigore ieri. L’Ape volontario è una misura che coinvolge i lavoratori over 63, che potranno chiedere un prestito alle banche, erogato mensilmente, assistito da una polizza assicurativa. Si tratterà di un anticipo sulla pensione, che l’INPS provvederà a rifondere agli istituti finanziari attraverso una trattenuta mensile nell’arco vent’anni, una volta che il soggetto avrà ottenuto la pensione.

Giovedì, 19 Ottobre 2017 12:14

Resto al Sud: centomila neoimprese in 4 anni

Centomila nuove imprese in quattro anni è la previsione dell'attuazione della misura Resto al Sud, prevista dall'articolo 1 del dl 20 giugno 2017, n. 91, convertito in legge 3 agosto 2017, n. 123, recante "Disposizioni urgenti per la crescita economica del Mezzogiorno". La misura, rivolta ai soggetti di età compresa tra i 18 e i 35 anni residenti nelle regioni Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia, che non dispongano di sufficienti mezzi economici per avviare un'impresa, prevede un contributo fino a un massimo di 50 mila euro, aumentabile, in alcuni casi, fino a 200 mila, 35% come contributo a fondo perduto erogato dal soggetto gestore della misura e 65% sotto forma di prestito a tasso zero, per finanziare le attività imprenditoriali relative a produzione di beni nei settori dell'artigianato, dell'industria, della pesca e dell'acquacoltura, ovvero relative alla fornitura di servizi, ivi compresi i servizi turistici.

Giovedì, 19 Ottobre 2017 12:13

Rottamazione bis: le condizioni per accedere

La rottamazione è stata concessa la possibilità di definire in via agevolata i carichi affidati agli agenti della riscossione dal 2000 al 2016, estinguendo il debito senza corrispondere le sanzioni e gli interessi di mora. Coloro che non hanno ottemperato al pagamento rateale secondo le originarie scadenze del dl n. 193/2016, possono riaccedervi pagando le scadenze saltate alla scadenza unificata del 30 novembre 2017. Coloro che non erano stati ammessi alla definizione agevolata, potranno presentare nuova istanza entro il 31 dicembre 2017 e procedere al pagamento delle rate scadute, in unica soluzione entro il 31 maggio 2018 o alternativamente optare per un pagamento dilazionato in numero massimo di tre rate (settembre, ottobre e novembre 2018). Sono, poi, estesi i termini per richiedere la rottamazione (bis): rientrano i carichi affidati agli agenti della riscossione dal 1° gennaio 2017 al 30 settembre 2017; entro il 15 maggio 2018 è necessario trasmettere la dichiarazione per accedere alla definizione (che sarà resa disponibile dall'agente per la riscossione entro il 31 ottobre 2017), mentre il pagamento potrà avvenire in un numero massimo di cinque rate scadenti a luglio, settembre, ottobre e novembre 2018, con una coda per l'ultima tranche a febbraio 2019.

Mercoledì, 18 Ottobre 2017 12:07

Legge di bilancio: stop all'aumento Iva

A differenza di quanto annunciato, la legge di bilancio non aumenta l'Iva.  Più precisamente, dal 1° gennaio 2018 l'aliquota Iva del 22% passa al 25%, segnando un aumento di tre punti percentuali, ma la legge di bilancio stoppa l'incremento. Dal 2019 prenderà il via la fatturazione elettronica tra privati.

Mercoledì, 18 Ottobre 2017 12:07

Legge di bilancio: cedolare secca sugli affitti

La legge di bilancio rifinanzia la cedolare secca al 10% per i contratti di locazione a canone concordato. La notizia è stata accolta con favore da Confedilizia che, tuttavia, ne chiede la stabilizzazione o almeno un ulteriore quadriennio di durata.

Mercoledì, 18 Ottobre 2017 12:06

Legge di bilancio: bonus verde

La legge di bilancio 2018 inserisce un altro bonus fiscale: il bonus verde. Si tratta di una detrazione del 36% per la sistemazione a verde di aree scoperte di pertinenza delle unita' immobiliari private di qualsiasi genere (terrazzi, giardini, anche condominiali) anche mediante impianti di irrigazione, nonche' per i lavori di recupero del verde di giardini di interesse storico.

Mercoledì, 18 Ottobre 2017 12:06

Impresa 4.0

Il pacchetto Impresa 4.0 e' stato inserito nella manovra di bilancio. Sono circa 10 miliardi di finanziamenti a sostegno delle imprese che investiranno in innovazione, ricerca e formazione. La natura delle misure previste, in prevalenza incentivi fiscali e crediti di imposta, consentirà di anticipare e concentrare gli effetti sull'economia reale nel corso del 2018 mentre le uscite di finanza pubblica saranno successive, a partire dal 2019.

Pagina 1 di 46

Articoli in evidenza