|  (+39) 080 561 2269      Scrivimi

 

Fisco

Martedì, 24 Settembre 2019 10:46

Venditori porta a porta: regime ad Hoc

Il venditore porta a porta è una tipologia di contribuente con un regime di tassazione dedicato. Egli: presenta solo la dichiarazione IVA, se in possesso di partita iva; non presenta il mod. Redditi, la sua tassazione è una ritenuta secca del 23% sul 78% dei compensi già calcolata dal committente; non è soggetto ai modelli Isa; non è soggetto passivo IRAP.
Con la legge di conversione del Decreto Crescita è ritornato l'obbligo di denuncia iniziale per la vendita di alcolici, soppresso nel 2017. La decorrenza parte dal 30 giugno 2019 e interessa gli esercizi pubblici, gli esercizi di intrattenimento pubblico e ricettivi e i rifugi alpini. L’adempimento è comunque assorbito dalla comunicazione al SUAP, modificata per le attività di vendita e somministrazione di alcolici.
I genitori non possono ripartire liberamente tra loro la detrazione per i figli a carico in base alla convenienza economica; in caso di genitori non legalmente ed effettivamente separati,  l’Agenzia delle entrate ha chiarito che la detrazione va ripartita per legge nella misura del 50% ciascuno. Questa regola generale può essere derogata solo nel caso in cui i genitori si accordino per attribuire l’intera detrazione a quello dei due che possiede il reddito complessivo di ammontare più elevato.
Il decreto crescita (n. 34/2019) dispone che: per i contratti di locazione di immobili abitativi stipulati dal 1° gennaio 2020 sarà possibile non tassare i canoni eventualmente non percepiti dal locatore già dal momento dell’intimazione di sfratto per morosità/ingiunzione di pagamento, senza attendere la conclusione della procedura di sfratto. La procedura non opera per i contratti stipulati fino al 31 dicembre 2019.
Mercoledì, 04 Settembre 2019 12:24

Bonus pubblicità: prenotazione entro il 1° ottobre

Per usufruire del bonus pubblicità, gli interessati devono presentare tra il 1° ottobre e il 31 ottobre 2019 una dichiarazione di prenotazione relativamente al 2019.
Nel question time n. 5-02592 del 25 luglio 2019, il Mef ha aperto alla possibilità di poter detrarre le spese sostenute per le prestazioni rese dal massofisioterapista con diploma conseguito dopo il 17 marzo 1999. In attesa del riordino della figura dei massofisioterapisti da parte del Ministero della Salute, si colma il divario presente finora tra coloro che hanno conseguito il diploma prima del 17 marzo 1999 e coloro che lo hanno conseguito dopo.
Mercoledì, 31 Luglio 2019 12:27

Buono corrispettivo e giri turistici

L’Agenzia delle Entrate ha chiarito che per l’organizzazione di tour turistici si devono emettere ricevute fiscali pagate che costituiscono i corrispettivi del giorno; il riepilogo deve essere inviato all’Agenzia delle Entrate se il tour è stato venduto direttamente. Se, invece, il giro viene effettuato dietro presentazione di voucher venduto dall’agenzia, allora è necessario emettere una fattura elettronica direttamente all’agenzia viaggi. L'art. 6 ter comma 3 del DPR 633/72, nella sua nuova formulazione, dispone che l’operazione derivante dal voucher monouso è…
Mercoledì, 31 Luglio 2019 12:26

Nuova disciplina del Patent box

Pubblicato in versione definitiva il provvedimento del 30 luglio 2019 recante le regole tecniche per la determinazione diretta del reddito agevolabile da Patent box. In questa versione si tengono conto le osservazioni formulate dagli operatori economici, ordini professionali ed esperti nel corso della consultazione pubblica avviata lo scorso 17 luglio e conclusa il 24 luglio 2019.
I benefici “prima casa” possono essere goduti anche in caso di vendita dell’abitazione acquistata con le medesime agevolazioni, mantenendo la proprietà del solo garage da destinare a pertinenza. La precisazione è stata fornita dall’Agenzia delle entrate nell’interpello n. 241 del 15 luglio 2019.
L’Agenzia delle entrate stà inviando alle aziende interessate da anomalie negli studi di settore periodo dal 2015 al 2017 le comunicazioni di compliance. Nelle lettere si invitano i contribuenti a fornire indicazioni o a provvedere al ravvedimento operoso. Nel caso in cui un contribuente risulti interessato da più tipologie, sarà elaborata una sola comunicazione. Fra i casi di anomalie più importanti: imprese/professionisti: omessa indicazione del valore dei beni strumentali in presenza di ammortamenti; imprese: situazioni di incoerenza nella gestione del…
Per effetto della proroga delle scadenza di presentazione delle dichiarazioni dei redditi 2019, anche il termine di prescrizione si allunga. A titolo esemplificativo: in caso di omessa presentazione del modello Redditi 2019 entro il termine del 2 dicembre la prima scadenza utile è 90 giorni dal termine di presentazione, quindi 2 marzo 2020. Così facendo il relativo termine di prescrizione di notifica degli atti impositivi si allunga di un anno.
Lunedì, 01 Luglio 2019 17:43

Immobili merce: niente Tasi

I fabbricati costruiti e destinati dall'impresa costruttrice alla vendita (immobili merce) sono esenti dalla Tasi a decorrere dal 1° gennaio 2022. L’esenzione riguarda solo gli immobili non locati, e interessa le imprese che, con organizzazione e mezzi propri, o tramite appalto, hanno effettivamente edificato l’immobile.
Pagina 1 di 46