|  (+39) 080 561 2269      Scrivimi

 

E’ necessario un professionista iscritto all’albo per i CED, così si esprime il Ministero del Ministero del Lavoro nella circolare n. 17 dell’11 aprile 2013. Secondo il Ministero le operazioni svolte dai CED si devono limitare ad elaborazioni aventi valenza matematica di tipo meccanico ed esecutivo, le attività più specifiche, che si spingono, cioè, su valutazioni ed interpretazioni, quali l’inquadramento del lavoratore, l’individuazione del contratto collettivo applicabile, gli adempimenti connessi alla gestione del rapporto di lavoro, la compilazione delle denunce contributive spettano unicamente a un professionista abilitato. Così dicendo si vuole contrastare l'esercizio abusivo della professione.

Non dovuta l'Irap dai professionisti giovani! Inoltre, il secondo e il terzo anno dall'inizio dell'attività sono cause che giustificano lo scostamento rispetto ai dati scaturenti dagli studi di settore o dai parametri. Analogamente, è causa legittima di scostamento l'incasso di fattura in esercizi diversi da quello di "competenza", valendo il principio di cassa. Questo è quanto affermato dalla CTR Sicilia - sezione staccata di Catania, nelle sentenze nn. 153 e 154 del 2013, emesse dalla XXXIV sezione.

La Corte di Cassazione, sezione Lavoro - sentenza n. 8666/13  pubblicata il 9 aprile 2013, sancisce che il socio amministratore partecipante al lavoro aziendale con carattere di abitualità è tenuto ad iscriversi alle due corrispondenti gestioni INPS: quella commercianti e quella della Gestione separata. Nelle motivazioni i giudici hanno sostenuto che l’esercizio di lavoro autonomo, soggetto a contribuzione nella Gestione separata, accompagnata all’esercizio di un’attività in forma d’impresa (artigiani, commercianti o coltivatori diretti) la quale di per sé comporti l’obbligo dell’iscrizione alla relativa gestione assicurativa presso l’INPS, non fa scattare il criterio dell’attività prevalente, sono attività distinte soggette ai due diversi obblighi assicurativi.

Nasce il registro degli indirizzi di posta elettronica certificata. Si tratta di un elenco attraverso il quale i cittadini potranno trovare il recapito telematico di imprese e professionisti. L’elenco, denominato INI-PEC sarà gestito dal Ministero dello Sviluppo Economico. L'indice sarà suddiviso in due sezioni: una per le imprese e una per i professionisti. Nella prima saranno censite le aziende secondo la provincia, il codice fiscale, la ragione sociale/denominazione e l'indirizzo Pec; nella seconda i professionisti con le informazioni relative alla provincia, all'Ordine di appartenenza, al codice fiscale, al nominativo e alla Pec. L'INI-PEC sarà contenuto in un portale telematico, che sarà consultabile online.

La sentenza n. 9036 del 15 aprile 2013 della Corte di Cassazione si è espressa sulla deducibilità del compenso all’amministratore unico di una società. In particolare afferma che detto compenso non è deducile se l’Amministrazione lo ritiene non congruo e non supportato da ragioni economiche, anche in presenza di scritture contabili regolari. Si legge: "rientra nei poteri dell'Amministrazione finanziaria la valutazione di congruità dei costi e dei ricavi esposti nel bilancio e nelle dichiarazioni, anche se non ricorrono irregolarità nella tenuta delle scritture contabili o vizi negli atti giuridici dell'impresa, con possibile negazione della deducibilità di un costo ritenuto insussistente o sproporzionato". Tra l’altro, l’onere della prova di inerenza e congruità dei costi è sempre in capo al contribuente.

La sentenza n. 9358/13 della Corte di Cassazione ritorna sui compensi notarili facendo “marcia indietro” rispetto al consolidato orientamento con il quale bollava come concorrenza illecita la riduzione sistematica di onorari e diritti notarili. La nuova valutazione si è resa necessaria tenendo conto del decreto Bersani: la libera concorrenza riguarda tutte le professioni senza eccezioni e non può essere ridimensionata a causa della specificità dell'attività notarile. Via libera dunque alla concorrenza sul prezzo, che la Cassazione definisce “uno degli elementi più qualificanti dell'attività economica del professionista”.

Sabato, 05 Ottobre 2013 19:24

Angelo Facchini

Scritto da

Biografia

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

 

Sabato, 05 Ottobre 2013 19:23

Colore

Scritto da

Contrasti.

Sabato, 05 Ottobre 2013 19:23

Ambienti

Scritto da

Interiors.

Sabato, 05 Ottobre 2013 19:23

BiancoNero

Scritto da

Monochrome.

Pagina 90 di 91

Articoli in evidenza